tabacchi fc, ovvero tabacchi football club, ovvero tabacchi fancazzisti, ovvero un blog creato da quelli che si ritrovano la sera a giocare a calcetto nel parco tabacchi, quello spicchio di verde fra via tabacchi (appunto) e via giambologna, a Milano. Ovvero un contenitore per metterci tutto quello che ci passa per la testa...

martedì, agosto 29, 2006


Quando ai tempi del precariato più estremo mi ripetevo “ci volete precari, ci avrete ribelli” speravo in un cambiamento radicale, uno scatto d’orgoglio, una sommossa popolare, una mobilitazione delle folle, e invece nulla, testa china e avanti così, nessun problema, tranquilli, per noi è tutto a posto. Mentre in Francia montava la protesta, si alzavano le barricate e i giovani lavoratori iniziavano la loro personale lotta con le istituzioni nella difesa di quel minimo di dignità proprio della civiltà umana, noi affrontavamo il baratro col sorriso in faccia, inermi dinnanzi allo scempio, incapaci di ogni replica, rassegnati al nostro destino. Vergogna! Ora finalmente qualcosa si muove, purtroppo ancora una volta nulla è partito dal basso, ma sembrano esserci buone notizie. Qualcuno si è avventurato in quei territori selvaggi, ha voluto affrontare il problema, evidenziare le contraddizioni di una legislazione iniqua e ricca di disparità, alzando la voce. Quello che vi chiedo è di non perdere l’occasione e lottare (rage). A parte il fervore rivoluzionario è bene che se ne parli, che il dibattito riprenda e lo scandalo finisca. y*

2 Commenti:

Blogger tabacchifc ha detto...

che bello vedere che finalmente il blog è ripartito e che c'è qualcun altro che scrive! dici che qualcosa si muove, che ci sono buone notizie, che il problema viene affrontato... ho davvero paura di essermi perso qualcosa. distrazioni del solito tipo mi hanno tenuto un pò lontano dai giornali e dall'attualità politica e purtroppo non sono aggiornato sugli ultimi sviluppi... che è successo? il governo ha detto finalmente qualcosa di sinistra e qualcuno ha preso di petto la questione precariato? sarebbe ora! certo che in un momento in cui io mi sento fortemente deluso dai primi cento giorni di questo governo (vedi arrendevolezza difronte ai tassisti, vedi indulto, vedi litigiosità interna e dunque un uso esagerato della fiducia) è strano ma bello vedere uno che si definisce di destra scrivere con fervore rivoluzionario, parlare di ribellione di rivoluzione e di rabbia, mostrare pugni chiusi... comunque se ci sarà anche per noi da scendere in piazza e alzare barricate io sono pronto! f

2:18 AM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

purtroppo il governo tarda a intervenire, l'unica azione intrapresa è stata quella dell'ispettorato al lavoro. Con mia somma felicità ha obbligato la principale azienda italiana in materia di call center ad assumere a tempo indeterminato tutti i co.co.pro per lampante violazione della legge! Ora incominciano ad aver paura.... y*

9:39 AM

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page