tabacchi fc, ovvero tabacchi football club, ovvero tabacchi fancazzisti, ovvero un blog creato da quelli che si ritrovano la sera a giocare a calcetto nel parco tabacchi, quello spicchio di verde fra via tabacchi (appunto) e via giambologna, a Milano. Ovvero un contenitore per metterci tutto quello che ci passa per la testa...

venerdì, febbraio 22, 2008




ho scoperto che alzare lo sguardo verso la notte e saper dare un nome ai puntini luminosi che vi ci sono appiccicati sopra è una piccola soddisfazione. l'altro giorno mentre camminavo ho distrattamente puntato il naso verso l'alto, e casualmente mi sono imbattuto in tre piccole stelle perfettamente allineate, racchiuse un pò di sbieco al centro di un immaginario quadrilatero irregolare il cui vertice in alto a sinistra (se ha senso parlare di alto e sinistra) era particolarmente luminoso. solo fino a poco tempo fa mi sarebbe parso un semplice ammasso di stelle, come tanti altri, senza un significato particolare. ora la piacevole novità è che so che la costellazione è in realtà un cacciatore che si chiama orione, che le tre stelle allineate servono a tenergli su i pantaloni e che il vertice luminoso risponde al nome di betelgeuse.
tutto questo è merito di alcune recenti visite al planetario, un altro di quei posti (purtroppo e perfortuna) poco conosciuti che concorrono a rendere milano una città più affascinante di quanto non sembri. chiaro, ora non è che, immerso per un paio di volte nel cielo, sia improvvisamente diventato esperto di corpi celesti e fenomeni astronomici: non saprei ripetere cosa sia una precessione degli equinozi, nè ancora mi è molto chiaro perchè un orologio nello spazio sia più lento di uno uguale sulla terra. però so riconoscere qualche costellazione, riesco in base ad esse perfino stabilire un orientamento (può sempre servire, per uno che ha la costante tendenza a perdersi, soprattutto senza un paziente navigatore seduto a fianco) e mi sembra bello saper dare un nome alle stelle, anche se per adesso solo a quelle più facili.
ma in fondo che differenza fa, se restano causa e alibi per le mie ginocchia sbucciate? f

csxqp: marco paolini e i mercanti di liquore - "i nomi delle stelle"

3 Commenti:

Blogger tabacchifc ha detto...

visto che nessuno scrive ma alcuni leggono riporto quanto dettomi (cmq non fate i timidoni, ogni apporto, seppur minimo, è ben accetto). Una vocina mi ha riferito che anche f scrive bene, soprattutto adesso che è diventato meno prolisso (questo lo dico io). Quindi si profila una contesa a colpi di fioretto (o dovrei dire penna) per il predominio... y*

cvxqp: woody allen - "match point"

11:37 AM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

wow, ringrazia la timidona, dille che deve assolutamente commentare e farci sapere cosa ne pensa dei nostri sproloqui! f

1:44 AM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

io una volta scrutavo il cielo cercando una stella e invece l'avevo accanto. y*

9:48 AM

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page