tabacchi fc, ovvero tabacchi football club, ovvero tabacchi fancazzisti, ovvero un blog creato da quelli che si ritrovano la sera a giocare a calcetto nel parco tabacchi, quello spicchio di verde fra via tabacchi (appunto) e via giambologna, a Milano. Ovvero un contenitore per metterci tutto quello che ci passa per la testa...

martedì, maggio 08, 2007




ieri come ieri di tre anni fa mi laureavo, ed era un giorno felice di un periodo molto infelice. era il culmine di un periodo in cui se me ne fosse importato appena un pò di più del mondo, del futuro e di me stesso adesso sicuramente la mia vita sarebbe diversa. sarebbe diversa, ma non posso giurare sul fatto che sarebbe diversa in meglio: non avrei conosciuto le persone che ho conosciuto, e non avrei fatto le cose che ho fatto. ora, probabilmente, non starei scrivendo. sarebbe diversa. mi tengo stretta questa.
domani come domani di due anni fa incontravo per la prima volta una ragazza che sarebbe stata, a suo modo, nel suo piccolo, e suo malgrado, molto importante, ed era un giorno felice di un periodo molto felice. era il culmine di un periodo in cui la mia vita ridefiniva se stessa, nelle persone che conosceva e nelle cose che faceva. il perchè oggi me la tenga stretta passa per forza da qui.
oggi come oggi dell'anno scorso scrivevo il primo post che poi, per vari motivi, avrei deciso di non pubblicare, ed era un giorno infelice di un periodo molto felice. fra altre stupidaggini scrivevo questa: la sfiga è trovarsi al posto sbagliato nel momento giusto, o al posto giusto nel momento sbagliato, o al posto giusto nel momento giusto, e non sapere che cazzo fare. in quel periodo la mia idea di giusto era sbagliata, ma questa è un'altra storia.
oggi come oggi di quest'anno, cioè oggi e basta, è alla fine un piccolo giorno felice di un piccolo periodo felice. e lo sarà ancora di più se la frase scritta sopra non avrà da rinnovare il suo senso. f

6 Commenti:

Blogger tabacchifc ha detto...

va bene, ma il lavoro? ti sei trovato al momento giusto nel posto giusto? è questa la ragione che fa un piccolo giorno felice di un piccolo periodo felice?
cmq domani come domani di due anni fa (cioè oggi) incontrerai per l'ennesima volta i compagni (e non sai con quale difficoltà mi trovo a scrivere questa parola) del TFC. Tutto cambia perchè nulla cambi, in fondo. y*

8:50 AM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

no, il lavoro non c'entra! perlomeno non ancora. o meglio: c'entra moltissimo, ma solo in parte... chiaro, no? domani come domani di due anni fa non c'era ancora il tfc, ma in qualche modo se ne stavano gettando le basi... oggi è oggi come oggi di quest'anno! compagni comunque è una bella parola, e non è una parola difficile quando implica una squadra. e se in questo senso nulla cambia a me sta bene! f

5:10 PM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

scusa, ma i conti non mi tornano... parli di E.lisa, S.ara o chi altri?!? Mi hai celato qualcosa o mi sono completamente rincretinito? ai "post"eri l'ardua sentenza. y*

9:11 AM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

figurati se ti ho celato qualcosa! cosa non ti torna? la ragazza di cui parlo è proprio una di quelle... anche se dovresti sapere quale delle due! f

2:17 PM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

in verità pensavo che ad averti segnato profondamente fosse stata soprattutto l'ultima (ragazza), perchè anche se l'epilogo è stato quanto di peggio, avevo avuto l'impressione di una relazione intensa, cosa che con le suddette molto meno. Cmq i baffi ed polpacci a cotechino rimangono indelebili nella memoria (ma a dover di cronaca anche gli occhi) y*

2:44 PM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

beh, certo, quanto a intensità e profondità (della relazione e della ferita) non c'è davvero paragone. nel post infatti si parla anche di lei (non poteva mancare, in un post che alla fine, senza volerlo, sembra quasi riassumere in poche righe la mia vita degli ultimi tre anni), così come spesso parlo di lei, apertamente o nascostamente, nella maggior parte dei post che ho scritto su questo blog (ma ultimamente i riferimenti si stanno spostando, anche in questo post). ma nel suo piccolo e a suo modo anche polpacci bianchi è stata importante, così com'è stato importante per me quel periodo, e la ricorrenza era lo spunto che mi serviva per fare (almeno nella mia testa) un discorso più ampio. f

5:02 PM

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page