tabacchi fc, ovvero tabacchi football club, ovvero tabacchi fancazzisti, ovvero un blog creato da quelli che si ritrovano la sera a giocare a calcetto nel parco tabacchi, quello spicchio di verde fra via tabacchi (appunto) e via giambologna, a Milano. Ovvero un contenitore per metterci tutto quello che ci passa per la testa...

domenica, marzo 10, 2013



odio il freddo che graffia le ossa, gli strati che si sommano agli strati e ad altri strati di vestiti ancora, le dita intirizzite, le nocche insanguinate, l'auto che non si sa se parte, il naso che cola, l'impiccio delle sciarpe, la neve che soffoca ogni desiderio di uscire di casa. odio il freddo: ma non è niente, a paragone della pioggia.
odio la pioggia. odio l'assiduo imperterrito scrosciare di infide gocce bagnate, i calzini fradici, dover avere una mano sempre occupata dall'ombrello, le cantine allagate, le strade sommerse, doverle attraversare a grandi balzi e pestare comunque acqua, acqua dappertutto, dappertutto schizzi di pozzanghere, sciaf sciaf sciaf, le scarpe che affondano, le auto impietose che sollevano inzaccheranti cavalloni, i sacchetti di plastica ad avvolgere ogni cosa, l'umidità appiccicosa sui vestiti, i calzini fradici, l'ho già detto.
almeno servisse a lavare un po' di feccia dalle strade, invece no.
esagero? forse. va bene, ammetto di essere irrimediabilmente metereopatico. ma odio la pioggia e il freddo, ho un bisogno urgente di sole, e una struggente nostalgia d'estate. f

bruce springsteen - "waitin' for a sunny day"

2 Commenti:

Blogger tabacchifc ha detto...

basta con questa storia dei sacchetti, hai trent’anni, sei abbastanza grande da poter tenere in tasca portafoglio e cellulare senza il timore di farli bagnare... face your fear! y

5:56 PM

 
Blogger tabacchifc ha detto...

come se il timore che le cose si inzuppino fosse una questione anagrafica... è indubbiamente soltanto una questione nevrotica, e le nevrosi si sa, con l'età aumentano. per quanto riguarda il portafogli la pioggia non c'entra: il fatto è che sono consapevole di essere troppo distratto, ho la testa sempre fra le nuvole, so già che lo perderei, o me lo ruberebbero. un altra nevrosi? si. sono senza rimedio. f

2:03 PM

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page